Articoli

ÉCU: il Film Festival in Focus 2020

Nell’intento di potenziare sinergie e raccordi con altri festival europei dedicati al cinema corto, la 14° edizione del RiFF ospita una selezione di cortometraggi dell’ECU Film Festival di Parigi.

La collaborazione con il festival nasce da una precisa comunione di intenti: la volontà di valorizzare i talenti emergenti del panorama cinematografico internazionale e la costante ricerca di nuovi sguardi autoriali all’interno del variegato panorama mondiale dell’audiovisivo.

L’identità dell’ÉCU

ÉCU – The European Independent Film Festival è un festival cinematografico internazionale dedicato al cinema indipendente che si tiene annualmente a Parigi.

Creato nel 2006 da Scott Hillier, il festival è dedicato alla scoperta e alla promozione dei talenti della cinematografia indipendente mondiale, dando spazio ai registi i cui film mostrano qualità e innovazione sia nella forma sia nel contenuto. Queste qualità sono giudicate in 14 categorie, 7 delle quali sono aperte a registi non europei (provenienti da Americhe, Australia, Africa e Asia) e competono per 25 premi.

ÉCU, grazie alla sua vocazione e alla sua storia consolidata, è spesso definito il Sundance d’Europa. Come tale, il festival rappresenta il luogo perfetto per i cineasti audaci e visionari desiderosi di presentare le proprie opere di fronte a un pubblico incline ai nuovi linguaggi del cinema.

L’edizione 2021 si svolgerà nei giorni 9, 10 e 11 aprile. 

La locandina della 16esima edizione

La selezione di ÉCU al Riff20

Questi i titoli dell’ÉCU in concorso al 14. River Film Festival:

BATHHOUSE DRUMMER di Treey Liu / Cina, 2019 / 17 min.
BEAR WITH ME di Daphna Awandish / Olanda, 2019 / 5 min.
THE CHEF di Hao Zheng / Stati Uniti, 2019 / 11 min.
MANARA di Zayn Alexander / Libano, 2019 / 15 min.
A JAR OF NUTS di Savvas Stavrou / Cipro-Grecia-Regno Unito, 2019 / 17 min.
BETWEEN A ROCK AND A HARD PLACE di Mads Koudal / Danimarca, 2019 / 19 min.
DORRIS 85 di Grace Philips / Stati Uniti, 2019 / 12 min.
THE MANCHADOR di Kaveh Tehrani / Norvegia, 2019 / 19 min.

Ad essi sarà dedicata la serata del 6 settembre, a partire dalle 21.30.