GoldenRiver2

Riff Awards

GoldenRiver2Durante l’ultimo periodo della Repubblica Veneta il sistema monetario non si basava più sul solo “zecchino”, la famosa moneta aurea ininterrottamente coniata per cinque secoli e accettata come mezzo di pagamento internazionale per gli scambi nell’intera area del Mediterraneo. La lenta decadenza della Serenissima, infatti, aveva causato una rarefazione delle coniazioni auree dando luogo a un complicato sistema monetario divisionale composto da “denari”,”bezzi”, “soldi”, “lire”, “lirazze”, “ducatoni” e “scudi”.

La moneta che Barovier&Toso ripropone in vetro, per i Riff Awards “Golden River”, è un “dodici denari” coniato durante il regno del Doge Marco Foscarini (1762-73) e reca la dicitura “S(anctus) M(arcus) V(enetus) M(arcus) FOSCARENUS”. Il Doge, come di consueto, è effigiato in ginocchio di fronte al leone marciano. La moneta è in vetro dorato a fuoco con foglia d’oro a 24 carati ed è, come è facile intuire, di misura molto superiore all’originale.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *