Comunicati 2018

comunicatiBanner

12th River Film Festival
Porta Portello – Padova
Martedì 5 giugno
Le parole e i silenzi dell’amore
River Anteprima presenta l’olandese “Dorst”, storia esemplare di incomunicabilità fra madre e figlia
Le serate di Anteprima fuori concorso al River Film Festival proseguono con la proiezione di “Dorst”, il film che la regista olandese Saskia Diesing ha tratto dal romanzo di Esther Gerritsen. La pellicola è la disamina spietata, ma anche ironica e piena di tenerezza, delle parole e dei silenzi che conducono all’incomunicabilità fra persone. Anche quando si tratta di madre e figlia.
Un giorno la poco più che ventenne Coco per caso scopre che la madre sta per morire. Allora decide, per dare un nuovo senso alla propria vita, di trasferirsi da lei per prendersene cura. Una decisione che porta a rivelazioni dolorose e a situazioni tragicomiche. A fronteggiarsi ci sono due persone molto diverse fra loro: distaccata e razionale l’una, bisognosa di attenzione e amore l’altra.
La star olandese dei musical Simone Kleinsma, al suo primo ruolo da protagonista in un film, regala una prova d’eccellenza.
Il film sarà presentato dalla regista Saskia Diesing, ospite del RiFF.
Saskia Diesing (1972) si è laureata in regia alla Hogeschool voor de Kunsten di Utrecht (HKU) nel 1996. Dopo la laurea ha lavorato per sette anni all’emittente olandese VPRO, sia come regista di programmi televisivi sia come caporedattrice. Il suo primo lungometraggio, Nena, esce nel 2014. Il film viene selezionato per il programma Generation 14+ alla Berlinale nel 2015 e riceve una Menzione Speciale da parte della giuria internazionale. Saskia è professoressa di sceneggiatura e regia presso la HKU, Hogeschool voor de Kunsten di Utrecht.
Martedì 5 giugno – ore 22:00
DORST Saskia Diesing / Olanda / 2018 / 95 min.

Comunicati 2018

comunicatiBanner

12th River Film Festival

Porta Portello – Padova

 

Giovedì 31 maggio

Quando la terra trema

In proiezione “La notte non fa più paura”, viaggio negli incubi e nelle speranze dei terremotati emiliani

 

Il River Film Festival 2018 prosegue con la seconda proiezione di River Anteprima. Sullo schermo galleggiante di Porta Portello scorreranno stasera le immagini di “La notte non fa più paura”, film con cui il regista Marco Cassini racconta i giorni del sisma in Emilia nel maggio del 2012.

Nel mezzo della notte, il terremoto fa irruzione nelle vite di due operai, Giulio e Leo, e delle loro famiglie. Tutti sopravvivono alla scossa, ma le case, le scuole e le fabbriche non sono più posti sicuri dove vivere. Giulio, Leo e i loro colleghi prendono la decisione sofferta di continuare a lavorare in fabbrica. Il film è basato sui fatti realmente avvenuti nel 2012, quando uno dei terremoti più violenti di sempre si è abbattuto sull’Emilia. Si tratta di un racconto dal cuore umanissimo, non provocatorio o rabbioso, ma intimo, empatico e lucido, senza patetismi.

 

Il film sarà presentato dagli attori Walter Cordopatri e Stefano Muroni.

 

Marco Cassini, diplomato in recitazione al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, esordisce per il cinema nel 2008. Seguono le prime apparizioni televisive, in Italia e all’estero, e diverse partecipazioni ad opere teatrali. Dopo aver diretto alcuni pluripremiati cortometraggi e aver lavorato dietro le quinte della serie americana “Desperate Housewives”, Cassini firma il suo primo lungometraggio da regista, “La notte non fa più paura”. Nel maggio 2017 dirige la trasposizione cinematografica di “La porta sul buio”. Attualmente, insegna recitazione presso la Scuola di Cinema I. F. A. (International Film Academy) di Pescara.

 

 

Giovedì 31 maggio – ore 22:00

LA NOTTE NON FA PIU’ PAURA Marco Cassini / Italia 2016 / 65 min.

Comunicati 2018

comunicatiBanner

12th River Film Festival

Porta Portello – Padova

Giovedì 31 maggio

Quando la terra trema

In proiezione “La notte non fa più paura”, viaggio negli incubi e nelle speranze dei terremotati emiliani

Il River Film Festival 2018 prosegue con la seconda proiezione di River Anteprima. Sullo schermo galleggiante di Porta Portello scorreranno stasera le immagini di “La notte non fa più paura”, film con cui il regista Marco Cassini racconta i giorni del sisma in Emilia nel maggio del 2012.

Nel mezzo della notte, il terremoto fa irruzione nelle vite di due operai, Giulio e Leo, e delle loro famiglie. Tutti sopravvivono alla scossa, ma le case, le scuole e le fabbriche non sono più posti sicuri dove vivere. Giulio, Leo e i loro colleghi prendono la decisione sofferta di continuare a lavorare in fabbrica. Il film è basato sui fatti realmente avvenuti nel 2012, quando uno dei terremoti più violenti di sempre si è abbattuto sull’Emilia. Si tratta di un racconto dal cuore umanissimo, non provocatorio o rabbioso, ma intimo, empatico e lucido, senza patetismi.

Il film sarà presentato dagli attori Walter Cordopatri e Stefano Muroni.

Marco Cassini, diplomato in recitazione al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, esordisce per il cinema nel 2008. Seguono le prime apparizioni televisive, in Italia e all’estero, e diverse partecipazioni ad opere teatrali. Dopo aver diretto alcuni pluripremiati cortometraggi e aver lavorato dietro le quinte della serie americana “Desperate Housewives”, Cassini firma il suo primo lungometraggio da regista, “La notte non fa più paura”. Nel maggio 2017 dirige la trasposizione cinematografica di “La porta sul buio”. Attualmente, insegna recitazione presso la Scuola di Cinema I. F. A. (International Film Academy) di Pescara.

Giovedì 31 maggio – ore 22:00

LA NOTTE NON FA PIU’ PAURA Marco Cassini / Italia 2016 / 65 min.

Tutti i premi del RiFF: Russia, Polonia e India sugli scudi. Mercoledì in proiezione i corti vincitori.

Intestazione2

 

Mercoledì 15 giugno, a partire dalle ore 22, il River Film Festival 2016 presenta i film premiati: in proiezione sul grande schermo galleggiante al portello il pubblico potrà vedere i 5 corti che proclamati vincitori delle rispettive categorie dalla giuria internazionale presieduta dal regista indiano Sourav Sarangi.

La giuria ha assegnato i premi delle sezioni “Scuole di cinema”, “Corti italiani”, “Corti internazionali”, “Animazione”, “Documentari”. I vincitori delle sezioni “Supercorti” e “100 secondi” saranno invece proclamati in base ai voti espressi dal pubblico del festival, che nei prossimi giorni potrà vedere i corti non proiettati all’interno del festival causa maltempo.

 

Vincitore della categoria Scuole di cinema

ADAPTATION Bartosz Kruhlik / Polonia 2016 / 24min. – The Polish National Film, Television and Theatre School

Premiato per il metodo narrativo multiforme e squisitamente cinematografico e per l’abile intreccio di regia, sceneggiatura, fotografia e colonna sonora. Il film parla di una orrenda tragedia di famiglia con una delicatezza che va ben oltre il fatto in sé, riuscendo a trasmettere l’essenza del pensiero e delle emozioni dei protagonisti.

 

Vincitore della categoria Corti italiani

BEAUTIFUL Alessandro Capitani / 2015 / 12min.

L’inganno che il nostro corpo debba essere bello a tutti i costi. Che il nostro corpo possa non piacere. Ma ognuno di noi ha la sua bellezza. Premiato per l’ottima regia, la direzione degli attori e la grande ironia della narrazione.

 

Vincitore della categoria Corti internazionali

THE RETURN OF ERKIN Maria Guskova / Russia 2015 / 30min.

Il ritorno di un ex galeotto, che prova a riguadagnare la propria dignità e un posto nella società. Con una sottile capacità di descrizione e una profonda prova d’attore, il film racconta mirabilmente lo scontro fra punizione e perdono.

 

Vincitore della categoria Animazione

A DOCUMENTARY FILM Marcin Podolec / Poland 2015 / 7min.

Un film commovente e delicato, pieno di tenerezza e di sottile umorismo. La miscela di fotografie in bianco e nero e immagini disegnate, nella sua semplicità, sottolinea la ricchezza e la profondità di una narrazione originale.

 

Vincitore della categoria Documentari

AMDAVAD MA FAMOUS Hardik Mehta / India 2015 / 29min.

Film premiato per l’approccio documentario più valido e autentico, che ne è stato motivo ispiratore. Le passioni vere non hanno frontiere, e anche l’età non conta.

 

informazioni aggiornate telefonare al numero 328 4189961.

 

In caso di maltempo la serata dedicata alla proiezione dei film vincitori sarà spostata a giovedì 16 giugno, sempre alle ore 22. Per

Terzo Tempo del RiFF per tutta la settimana: a partire da martedì 14, verranno proiettati all’aperto, nella sede “naturale” del festival, al Portello, tutti i corti che non sono stati proposti al pubblico causa maltempo.

Tutte le proiezioni sono ad ingresso gratuito.

Programma completo delle serate su www.riverfilmfestival.org

 


Associazione Culturale Researching Movies – Via F. Marzolo 34 A – 35131 Padova

Ufficio Stampa: Marco Bevilacqua, tel. 329 9331324 – e-mail: marco.bevilacqua.14@alice.it

 

Sabato 11 il gran finale del RiFF: cerimonia di premiazione e il film Berlin. Die Symphonie der Großstadt di Walter Ruttmann musicato dal vivo

Intestazione2

 

Sabato 11 giugno, a partire dalle ore 21,30, la decima edizione del River Film Festival si chiude con due eventi.

La cerimonia di premiazione vedrà la proclamazione dei vincitori di tutte le categorie in concorso. La giuria internazionale assegnerà i premi delle sezioni “Scuole di cinema”, “Corti italiani”, “Corti internazionali”, “Animazione”, “Documentari”. I vincitori delle sezioni “Supercorti” e “100 secondi” saranno invece proclamati in base ai voti espressi dal pubblico del festival.

A seguire, dalle ore 22, verrà proiettato Berlin. Die Symphonie der Großstadt (Berlino. Sinfonia di una grande città) di Walter Ruttmann, film del 1927 che sarà musicato dal vivo dal gruppo internazionale Then and Now.

Il film di Ruttmann – considerato uno dei capolavori del cinema del Novecento – descrive una giornata nella grande città di Berlino, che proprio negli anni Venti stava vivendo un grande boom industriale, e permette di dare uno sguardo alle abitudini di vita e di lavoro di quei tempi. L’idea del regista era quella di rappresentare la metropoli berlinese come un organismo vivente. Come suggerisce il titolo stesso, egli vedeva un’analogia tra la vita della città, dal lento risveglio alla frenesia del giorno fino al progressivo spegnimento serale, e l’andamento di una sinfonia. Cosa inusuale per l’epoca, Ruttmann inserì numerosi tagli corti per rendere plasticamente l’idea della vitalità e della frenesia della città. Tra i primi film “sinfonici”, Berlino. Sinfonia di una grande città sfruttò le opportunità tecnologiche sviluppate alla fine degli anni Venti proponendo un montaggio rapido e moderno.

In caso di maltempo la serata finale del RiFF verrà rinviata a lunedì 13 giugno, con gli stessi orari. Per informazioni aggiornate telefonare al numero 328 4189961.

Gli organizzatori informano che, da lunedì 13 giugno a venerdì 17 giugno, vi sarà il Terzo Tempo del RiFF: verranno proiettati all’aperto, nella sede “naturale” del festival, al Portello, tutti i corti che non sono stati proposti al pubblico causa maltempo. Seguirà comunicato.

Programma sabato 11 giugno ore 21:30

21:30

Cerimonia di premiazione

22:00

Evento speciale Berlin. Die Sinphonie der Groβstadt di Walter Ruttmann / Germania 1927 / 65min.

LIVE MUSIC SOUNDTRACK BY THEN AND NOW: Satoko Fujii keyboard, Natsuki Tamura trumpet, Jimmy Weinstein drums, Lilli S.Weinstein voice.

Tutte le proiezioni sono ad ingresso gratuito.

Programma completo delle serate su www.riverfilmfestival.org

 


Associazione Culturale Researching Movies – Via F. Marzolo 34 A – 35131 Padova

Ufficio Stampa: Marco Bevilacqua, tel. 329 9331324 – e-mail: marco.bevilacqua.14@alice.it

 

L’invasione degli ultracorti: venerdì 10 giugno è la serata dei film in 100 secondi. In proiezione 50 cortometraggi da tutto il mondo.

Intestazione2

Venerdì 10 giugno, a partire dalle ore 22, ultima serata di film in concorso al River Film Festival. Protagonisti gli ultracorti, cortometraggi essenziali che capaci di raccontare microstorie in 100 secondi o poco più. Sullo schermo galleggiante verranno proiettati ben 50 film provenienti da ogni parte del mondo: dal Canada all’Iran, dal Belgio alla Cina, dall’Argentina allo Sri Lanka. Anche per questa categoria, come per i Supercorti, sarà il pubblico a drecretare il vincitore. In caso di pioggia ci si trasferisce al Fronte del Porto dalle 21 alle 24.

Infoline maltempo

In caso di maltempo il RiFF si trasferisce al Fronte del Porto (Porto Astra, via S. Maria Assunta 20), dalle ore 21 alle ore 24. Per informazioni aggiornate telefonare al numero 328 4189961 (attivo tutti i giorni dalle ore 15 alle 22).

Programma venerdì 10 giugno ore 22:00

EQUALS Elina Miyake / Canada 2015 / 60sec.

THE WIND Jinyue Wan / USA 2015 / 150sec.

INVISIBLE Fabrice Mathieu / France 2015 / 132sec.

A LOT OF HEELS Andrew Whittle / UK / 2015 / 133sec.

BLOSSOMS OF YARN Navid Sajadi Hoseini / Iran 2015 / 100 sec.

SUPER 8 Sajjad Alavimanesh / Iran 2015 / 100sec.

RED Ario Saffarzadegan / Iran 2015 / 100 sec.

WHAT WEEE ARE Alessio De Marchi, Alessandra Turcato / Italy 2015 / 132sec.

FRUITCAKE Harriet Francis Croucher / UK 2015 / 98sec.

NINDE Nils Janssens / Belgium 2015 / 120sec.

SHADE Andrew DiCristina / USA 2015 / 141sec.

LIFE SMARTPHONE Xie Chenglin / China 2015 / 169sec.

THE RIGHT GLASS Biswanath Rath / India 2015 / 124

ELECTROFLY Natalia C. A. Freitas / Germany 2015 / 165sec.

HOW I MET MY DREAM GIRL / Henry Liu / USA 2016 / 100sec.

GORDITOS Mario Garza / USA 2016 / 95sec.

SEA OF INK Chenxin Yang / USA 2016 / 120sec.

ONE DAY IN JULY Hermes Mangialardo / Italy 2015 / 60sec.

OUT OF THIS Keivan Mohseni / Iran 2015 / 90sec.

OTTO Salvatore Murgia – Dario Imbrogno / Italy 2015 / 115sec.

PINDARIC FLIGHT Giovanna Senatore / Italy 2016 / 60sec.

SEE YOU SOON Sara Gohari/ Iran 2015 / 120sec.

THE FIRST SMILE AFTER Zahra Jafari / Iran 2015 / 140sec.

2-1 Zahra Jafari / Iran 2016 / 60sec.

THE OTHER Hadi Anani / Iran 2016 / 150sec.

BABY CRAZY Joseph Santaella Vidal and JoserroEmmanuelli / Puerto Rico 2016 / 60sec.

UNREALISM IN D MAJOR Kara Zona / USA 2015 / 120sec.

THE RING Shikha Varma / Bahrain 2015 / 180sec.

BIG BRAIN Chamith Sujeewa / Sri Lanka 2015 / 180sec.

SUSPENSION Ariel Adler / Argentina 2015 / 180sec.

THE MILK Alexander Isypov / Russia 2016 / 180sec.

THE MONEY BAG Ego Sensation / USA 2015 / 180sec.

EYE OF INDIA Benn Berkeley / UK 2016 / 180sec.

DEAR SUSIE Leopoldo Caggiano / Italy 2015 / 180sec.

DONA ZUQUINHA Camila Monart / Canada 2015 / 60sec.

CONCRETE SUNFLOWER Henrique Schonfelder / Brazil 2015 / 176sec.

THE CHIMNEY SWEEP Nicolas Bianco-Levrin / France 2015 / 91sec.

CLICK! Andrea Filippini / Italy 2015 / 147sec.

BIRDS Holly Brookman / UK 2015 / 161sec.

THE PERFECT WORLD Hristina Belousova / Uzbekistan 2015 / 60sec.

INFESTATION Cable Hardin / USA 2016 / 58sec.

THE SHARK Ben Oliver / Canada 2015 / 58sec.

AFTER WORK Mengna Lei / China 2016 / 164sec.

ONE MORE CUP OF COFFEE Alexander Gavrilov / Russia 2016 / 156sec.

EMBRACE Elzbieta Piekacz / UK 2015 / 170

HELLO… IT’S MAJID Adel Tabrizi / Iran 2015 / 132sec.

EFFORT Kuesti Fraun / Germany 2015 / 60sec.

A PICTURE FRAME Salah Rahimi / Iran 2015 / 100sec.

YOU ARE NOT THE STRONGEST Emilio Yebra / Spain 2016 / 60sec.

AMABLEMENTE Various Artistas / Argentina 2015 / 120sec.

 

Tutte le proiezioni sono ad ingresso gratuito.

Programma completo delle serate su www.riverfilmfestival.org

 

 


Associazione Culturale Researching Movies – Via F. Marzolo 34 A – 35131 Padova

Ufficio Stampa: Marco Bevilacqua, tel. 329 9331324 – e-mail: marco.bevilacqua.14@alice.it

 

Storie in 5 minuti: giovedì 9 giugno al RiFF sbarcano i Supercorti. A decretare il vincitore saranno i voti del pubblico

Intestazione2

 

Giovedì 9 giugno, a partire dalle ore 22, al River Film Festival sbarcano i Supercorti, cortometraggi della durata massima di 5 minuti. Sullo schermo galleggiante verranno proiettati 25 film provenienti da 15 Paesi: Canada, Russia, Inghilterra, Iran, Germania, Corea del Sud, Usa, Olanda, Austria, Spagna, Messico, India, Irlanda, Australia, Italia.

La categoria Supercorti – insieme a “100 secondi”, sezione protagonista della serata di venerdì 10 giugno – è riservata al voto del pubblico: mentre la Giuria internazionale, in questi giorni presente al completo sotto la guida del presidente Sourav Sarangi, avrà il compito di decretare i vincitori delle categorie Scuole di cinema, Corti italiani, Corti internazionali, Animazione e Documentari, saranno gli spettatori a decidere chi si aggiudicherà le sezioni riservate ai cortometraggi più brevi.

In caso di pioggia la serata si recupera venerdì 10 giugno al Fronte del Porto dalle 21 alle 24.

 

Infoline maltempo

In caso di maltempo il RiFF si trasferisce al Fronte del Porto (Porto Astra, via S. Maria Assunta 20), dalle ore 21 alle ore 24. Per informazioni aggiornate telefonare al numero 328 4189961 (attivo tutti i giorni dalle ore 15 alle 22).

 

Programma mercoledì 8 giugno ore 22:00

EXIT Alexis Vigneault / Canada 2016 / 4min.

DOORCUTS Zachariah Tatham / Canada 2016 / 5min.

SILENCE Elena Brodach / Russia 2016 / 4min.

VACILLATION – ADOLESCENCE Rachel Whorton / UK 2015 / 5min.

LIKE A VIRGIN Anna Stavytska / Canada 2015 / 4min.

TIMOLOGY Ali Lavari Monfared, Vahid Mobasheri / Iran 2015 / 4min.

MISSION ACCOMPLISHED Claus Martin / Germany 2015 / 5min.

O HOLY NIGHT Jeonggil Han / Korea 2015 / 5min.

LEMON Xing Zhang / USA 2015 / 4min.

I AM UNDER CONSTRUCTION Ennya Larmit / Netherlands 2015 / 5min.

THE SONG OF WANDERING AENGUS Matthew Lawes / UK 2016 / 4min.

DOUBLE DATE Hector Carreo / Canada 2015 / 4min.

THE LAST CAKE OF CARLO CANTUCCIO Alexander Peskador / Austria 2016 / 5min.

SOBREVIVIENTE Alfonso Chaves León / Spagna 2016 / 4min.

}OO( A.J. Gómez / Mexico 2015 / 4min.

HEADSPACE Emma Huibregtse / USA 2015 / 5min.

MOBY DICK MinJae Kim / South Korea 2016 / 5min.

HOW ABOUT A SONG Anoj Nair / India 2015 / 5min.

DUAL/DUEL Jason Vaughn / USA 2015 / 5min.

SNAPPED Phillip Connolly / Ireland 2015 / 4min.

SHAKESPEARE REPUBLIC Sally McLean / Australia 2015 / 4min.

BY THE HORNS Brenna Powers / USA 2015 / 4min.

LA GABBIA Pierluigi Fornasier e Daniela Antonello / Italy 2015 / 4min.

BAM Dennis Overeem / Netherlands 2015 / 5min.

FISH Saman Hosseinpuor / Iran 2015 / 4min.

 

Tutte le proiezioni sono ad ingresso gratuito.

Programma completo delle serate su www.riverfilmfestival.org


Associazione Culturale Researching Movies – Via F. Marzolo 34 A – 35131 Padova

Ufficio Stampa: Marco Bevilacqua, tel. 329 9331324 – e-mail: marco.bevilacqua.14@alice.it

 

L’elefante nano, il fiume che divide Londonderry e la generazione perduta della guerra di Bosnia: mercoledì 8 giugno al RiFF seconda serata dedicata ai documentari

Intestazione2

In caso di maltempo la serata si recupera

giovedì 9 giugno al Fronte del Porto dalle 21 alle 24

Mercoledì 8 giugno, a partire dalle ore 22, al River Film Festival vanno in scena gli ultimi 7 documentari della omonima sezione in concorso. Immagini e temi spettacolari provenienti da Inghilterra, Olanda, Francia, Australia, Usa e Italia. In caso di pioggia la serata si recupera giovedì 9 giugno al Fronte del Porto dalle 21 alle 24.

Infoline maltempo

In caso di maltempo il RiFF si trasferisce al Fronte del Porto (Porto Astra, via S. Maria Assunta 20). Le proiezioni delle opere in concorso avverranno nelle date 1-3-6-7-8-9-10 giugno, dalle ore 21 alle ore 24. Per informazioni aggiornate il pubblico può telefonare al numero 328 4189961 (attivo tutti i giorni dalle ore 15 alle 22).

 

Programma mercoledì 8 giugno ore 22:00

A RUNNING OCCUPATION Joe Sartorius / UK 2015 / 22min.

TIDES Alessandro Negrini / UK 2016 / 30min.

LOST GENERATION Nadia Moussaid / Netherland 2015 / 18min.

RUKAN Hossein Jehani / Australia 2015 / 24min.

THE DIARY OF THEODORE KRACKLITE Jacques Loeuille / France 2016 / 15min.

FASHION TO DIE FOR Lynn Estomin / USA 2015 / 6min.

LA SCELTA Maria Grazia De Vivo / Italy 2016 / 9min.

 

Sinossi dei film in programma mercoledì 8 giugno ore 22:00

A RUNNING OCCUPATION – La storia di un gruppo di palestinesi che sfidano i propri limiti fisici e politici allenandosi per la Palestine Marathon del 2015, tenuta nella città di Betlemme nella West Bank.

TIDES – La storia di un fiume può risvegliare il senso di una vita imprigionata dalla storia? Nonostante la fine del conflitto, nell’Irlanda del Nord c’è ancora una città con due nomi diversi: Derry, per i cattolici, Londonderry per i protestanti. Nel mezzo scorre il fiume Foyle che fisicamente li separa.

LOST GENERATION – Il 2015 ha segnato il 20.mo anniversario della di pace che ha posto fine alla guerra bosniaca, ma ha lasciato il paese profondamente diviso. L’etnico e religioso baratro tra serbi, croati e bosniaci lascia una intera generazione soffocata da un sistema incentrato sulle quote etniche.

RUKAN – Con Shengal ora in rovina, gli Yazidi, morti durante la conquista da parte dell’ISIS o catturati e internati in un campo di prigionia, aspettano di tornare a casa. Ogni Yazidi ha una storia senza soluzione. Storie che parlano di morte ed altre che parlano della sua ombra.

THE DIARY OF THEODORE KRACKLITE – Una spedizione archeologica degli anni Venti, sulle tracce di un elefante nano, una creatura reale che è esistita e che confina con i leggendari Ciclopi e di cui Theodore Kracklite ritrovò dei teschi in una caverna sottomarina in Sicilia. Il diario di Theodore Kracklite, rivisitando un famoso mito dell’Iliade, è una metafora della crisi ecologica dei nostri giorni (l’innalzamento del livello delle acque) e vuole ricordare l’estinzione di massa delle specie.

FASHION TO DIE FOR – Rotoli di colori che girano e filo; nastri di tessuto che scorrono e persone; movimento frenetico di lavoratori del settore abbigliamento e macchine; la disperata ricerca dei soccorritori e i membri della famiglia, l’ossessivo punteggio di Ritsu Katsumata, testimoniano le violazioni dei diritti umani da parte dell’industria tessile globale.

LA SCELTA – La scelta è quella che compie Antonio, giovane siciliano che arriva a Padova, con una valigia piena di sogni. In una città fredda e piovosa, così diversa dal mare che ha lasciato, cercherà di trovare la sua strada.

Tutte le proiezioni sono ad ingresso gratuito.

Programma completo delle serate su www.riverfilmfestival.org

 


Associazione Culturale Researching Movies – Via F. Marzolo 34 A – 35131 Padova

Ufficio Stampa: Marco Bevilacqua, tel. 329 9331324 – e-mail: marco.bevilacqua.14@alice.it

 

Gli aquiloni di Ahmedabad, il capitano di Sarajevo e i pescatori di luce: martedì 7 giugno al RiFF prima serata dedicata ai documentari

Intestazione2

 

In caso di maltempo la serata si recupera

Mercoledì 8 giugno al Fronte del Porto dalle 21 alle 24

Martedì 7 giugno, a partire dalle ore 22, al River Film Festival vanno in scena i primi 7 splendidi documentari della omonima sezione. Immagini e temi spettacolari provenienti da India, Cina, Indonesia, Libano, Iran, Giappone e Finlandia. In caso di pioggia la serata si recupera mercoledì 8 giugno al Fronte del Porto dalle 21 alle 24.

Infoline maltempo

In caso di maltempo il RiFF si trasferisce al Fronte del Porto (Porto Astra, via S. Maria Assunta 20). Le proiezioni delle opere in concorso avverranno nelle date 1-3-6-7-8-9-10 giugno, dalle ore 21 alle ore 24. Per informazioni aggiornate il pubblico può telefonare al numero 328 4189961 (attivo tutti i giorni dalle ore 15 alle 22).

 

Programma martedì 7 giugno ore 22:00

AMDAVAD MA FAMOUS Hardik Mehta / India 2015 / 29min.

THE TIBETAN GIRL Huaqing Jin / China 2016 / 30min.

THE CAPTAIN OF SARAJEVO Veronica Wijaya / Indonesia 2015 / 15min.

LEBANON WINS THE WORLD CUP Tony ElKhoury / Libano 2015 / 23min.

CASPIAN FISHERMEN Mohamad Hosein Abedini / Iran 2015 / 5min.

MARSHLAND Michito Tanaka / Japan 2015 / 3min.

ECONOMIC FORECASTERS Reetta Huhtanen / Finland 2015 / 22min.

 

Sinossi dei film in programma martedì 7 giugno ore 22:00

AMDAVAD MA FAMOUS – Un giovane appassionato cacciatore di aquiloni e il suo gruppo di amici lottano per poter scegliere il miglior luogo nella città di Ahmedabad che ospita il più grande festival di aquiloni in India.

THE TIBETAN GIRL – La purezza e la pietà religiosa di Drolma, una ragazza che viene dalla Cina. I suoi sentimenti più autentici rivelano la natura contraddittoria delle credenze e delle tradizioni tibetane di fronte alla civiltà urbana e moderna.

THE CAPTAIN OF SARAJEVO – Un uomo restaura un’auto d’epoca e la vende per ricavare quanto gli serve per comprare il modello di una barca di legno. Nel corso dei successivi sei anni costruisce la barca vera nel suo giardino di famiglia a Sarajevo.

LEBANON WINS THE WORLD CUP – Alla vigilia della Coppa del Mondo 2014, due ex nemici, reduci dalla guerra civile libanese, si preparano a tifare per la loro squadra preferita, il Brasile. Può l’amore per il calcio riunirli, nonostante tutto quello che è successo?

CASPIAN FISHERMEN – Nel sud del Mar Caspio (a nord dell’Iran), ci sono gruppi di pescatori che per pescare non utilizzano avanzate tecnologie, ma il semplice riflesso della luce del sole sulla pelle bagnata delle loro mani.

MARSHLAND – 6000 anni fa era un oceano e solo dopo migliaia di anni è diventato il luogo che è adesso, culla di piante e animali, un tesoro da preservare.

ECONOMIC FORECASTERS – L’economia è come un mostro ultraterreno che domina la nostra vita con le sue paure, la sua rabbia, la sua aggressività, la sua spietatezza. Due analisti atipici, con poteri soprannaturali, tentano di predire i movimenti imminenti di queste forze di mercato misteriose.

Tutte le proiezioni sono ad ingresso gratuito.

Programma completo delle serate su www.riverfilmfestival.org


Associazione Culturale Researching Movies – Via F. Marzolo 34 A – 35131 Padova

Ufficio Stampa: Marco Bevilacqua, tel. 329 9331324 – e-mail: marco.bevilacqua.14@alice.it

 

Lo zombie incompreso e il robot che voleva vedere il sole: lunedì al RiFF seconda e ultima serata dedicata ai cartoons

Intestazione2

 

 

In caso di maltempo la serata si recupera

Martedì 7 giugno al Fronte del Porto dalle 21 alle 24

 

Lunedì 6 giugno, a partire dalle ore 22, al River Film Festival va in scena la seconda e ultima serata dedicata al cinema di animazione. I film in concorso sono 15. In caso di pioggia la serata si recupera martedì 7 giugno al Fronte del Porto dalle 21 alle 24.

Infoline maltempo

In caso di maltempo il RiFF si trasferisce al Fronte del Porto (Porto Astra, via S. Maria Assunta 20). Le proiezioni delle opere in concorso avverranno nelle date 1-3-6-7-8-9-10 giugno, dalle ore 21 alle ore 24. Per informazioni aggiornate il pubblico può telefonare al numero 328 4189961 (attivo tutti i giorni dalle ore 15 alle 22).

 

Programma Lunedì 6 giugno ore 22:00

WOLF’S GAME Ronnie Mc Thomas / UK 2015 / 5min.

LETTERS David Mussel / Brazil 2016 / 5min.

IN OTHER WORDS Tal Kantor / Israel 2015 / 6min.

HOME Agnieszka Borowa / Poland 2015 / 14min.

REQUIEM Tamara Varga- Goblin Mikkanen / Sweden 2015 / 5min.

GOLDEN SHOT Gökalp Gönen / Turkey 2015 / 9min.

DROUGHT Agnė Kupšytė / Lihuania 2015 / 5min.

CLAIRE & THE KEYS John Ludwick / USA 2015 / 20min.

GINGER & SNAPPER D.C. Douglas / USA 2015 / 5min.

THE RIGHT PLACE Fernando Franco, Begoña Arostegui / Spain 2015 / 3min.

AEON AZURE Luis Felip Bueno – Matteo Di Gioia / Italy 2016 / 4min.

LUNGOMARE Daniele e Davide Ratti / Italy 2015 / 4min.

A COAT MADE DARK Jack O’Shea / Ireland 2015/ 10min.

RED LINE Mona Shahi / Iran / 8min.

THE MAGICIAN Thom Lu / Canada 2015 / 8min.

 

Sinossi dei film in programma lunedì 6 giugno ore 22:00

WOLF’S GAME – Nelle Highlands scozzesi del Medioevo, Alexander Stewart “Il Lupo di Badenoch” è bloccato da una tempesta in uno dei suoi castelli. Mentre ripensa alla sua vita, riceve una visita di uno straniero. Il Lupo sfida l’ospite a una partita di scacchi.

LETTERS – Una donna riceve una lettera inaspettata, che la metterà di fronte alle sue paure e al passato.

IN OTHER WORDS – Un uomo ricorda il momento in cui perse l’opportunità di comunicare con la figlia.

HOME – “Home” è un luogo. Una famiglia. Una storia. Delle relazioni. “Home” è una memoria che forma una persona. Forse un sogno?

REQUIEM – La lotta esistenziale per liberare noi stessi dalla morsa della materia. L’equilibrio tra amore e dolore, solitudine e connessione, stagnazione e progresso.

GOLDEN SHOT – Le macchine arrugginite vivono nelle loro piccole case, immaginano che un giorno il sole verrà e le porterà verso il cielo. Una piccola luce le tiene in vita, sognanti; ma una delle macchine vuole vedere il sole e ha un piano per questo.

DROUGHT – Una storia universale ambientata in uno scenario surreale. Uno sguardo sull’umanità che critica i nostri valori fondamentali. Quanto cambia l’uomo dopo aver cambiato il proprio ambiente di vita?

CLAIRE & THE KEYS – Questa è la storia di Claire, il cui più grande desiderio è quello di imparare a suonare. Ma la madre non è d’accordo.

GINGER & SNAPPER – La storia post-apocalittica di una giovane giocatrice sola e uno zombie incompreso.

THE RIGHT PLACE – La vita consiste nel trovarsi nel posto giusto al momento giusto?

AEON AZURE – Il sogno di Aizei, che voleva fermare il tempo.

LUNGOMARE – Un ragazzo e una ragazza discutono della loro relazione, ma quando lui prova a svelarle i suoi sentimenti più profondi, accade qualcosa di strano.

A COAT MADE DARK – Due ladri fanno i soldi dopo aver rubato un cappotto misterioso le cui tasche che contengono un’incredibile ricchezza.

THE MAGICIAN – La storia di un artista di strada fallito che attira l’attenzione del pubblico giocando brutti scherzi alla gente. In breve tempo le sue burle scherzose innescano una catastrofe in un piccolo villaggio.

 

Tutte le proiezioni sono ad ingresso gratuito.

Programma completo delle serate su www.riverfilmfestival.org


Associazione Culturale Researching Movies – Via F. Marzolo 34 A – 35131 Padova

Ufficio Stampa: Marco Bevilacqua, tel. 329 9331324 – e-mail: marco.bevilacqua.14@alice.it